News

Musei | 19.09.2016 | 16:17

Conoscere i funghi in Val d’Ultimo con il Museo di Scienze Naturali

Sabato 24 settembre organizzata un escursione in Val d’Ultimo alla ricerca di funghi. La partecipazione è gratuita ed è necessaria l’iscrizione.

Conoscere i funghi in Val d’Ultimo con il Museo di Scienze NaturaliConoscere i funghi in Val d’Ultimo con il Museo di Scienze Naturali

Quali tipi di funghi crescono nelle foreste dell'Alto Adige? Quali sono commestibili e quali no? Che importanza hanno per le persone e per l'ecosistema delle foreste? All’escursione di Sabato, l'esperto Eberhard Steiner risponderà a queste e ad altre domande in lingua tedesca. La passeggiata sarà nella frazione Mitterbad (comune di San Pancrazio) in Val d'Ultimo. Ritrovo alle ore 9 a San Pancrazio, all'ingresso della città, nel parcheggio sul lato sinistro della strada principale. La passeggiata ha una durata di circa due ore e mezzo fino ad una durata di tre ore. Si consiglia di vestirsi adeguatamente, scarponi da montagna, possibilmente con un libro di funghi e una lente di ingrandimento. L’escursione verrà effettuata con qualsiasi condizione atmosferica. Per chi volesse partecipare, deve iscriversi presso la cassa Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige. (Tel. 0471 412 964)

Eberhard Steiner, la guida, proviene da San Leonardo in Passiria, ha studiato a Innsbruck Microbiologia, dove si è specializzato nel campo micologia. Il suo interessi spaziano dai funghi alla flora e la fauna del Mediterraneo fino alla Scandinavia. Dirige guide naturalistiche sul tema dei funghi, Zoologia (Ornitologia) e Botanica. Lavora inoltre presso la clinica di Innsbruck nella ricerca sul cancro. L'escursione si svolgerà quest'anno per la prima volta nella giornata europea del fungo e in parallelo alla 52° mostra di funghi, presente nel Museo di Storia Naturale dal 30 settembre al 3 ottobre. Ulteriori informazioni sono disponibili presso il Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, Via Bottai 1, a Bolzano (tel. 0471 412 964) e su Internet all'indirizzo www.naturmuseum.it.

(LC)

Inizio pagina