News

Musei | 23.10.2017 | 11:47

Kidscience, bambini a tu per tu con la scienza

Al Museo di scienze naturali partirà a breve l’ottava edizione della rassegna di incontri e workshop per bambini e ragazzi "Kidscience".

A tu per tu con la scienza: al via la rassegna per bambini Kidscience (Foto Museo scienze naturali)A tu per tu con la scienza: al via la rassegna per bambini Kidscience (Foto Museo scienze naturali)

Torna al Museo di scienze naturali dell'Alto Adige "Kidscience", rassegna di appuntamenti per giovanissimi dai 7 anni in su che intende coinvolgerli nell’approfondimento di temi scientifici in modo divertente, pratico e a tu per tu con esperte ed esperti. Per due settimane, si alterneranno cinque conferenze interattive gratuite (aperte anche agli adulti) e tre workshop.

Kidscience: il programma

Si parte il 28 ottobre con Sandro Bardelli, astronomo dell’Istituto nazionale di astrofisica che parlerà dei buchi neri: cosa sono, come si formano e se sono davvero così pericolosi. Il 29 ottobre sarà la volta del primo workshop: gli origamisti del Centro diffusione origami guideranno a creare questi particolari oggetti partendo da un foglio di carta, sveleranno le geometrie che essi nascondono e mostreranno incredibili modelli. Tra i più noti divulgatori della Germania, fondatore del primo museo partecipativo della matematica al mondo (il “Mathematikum” di Giessen), Albrecht Beutelspacher mostrerà in sbalorditivi esperimenti le sorprese della matematica. L’appuntamento, in lingua tedesca, è per il 31 ottobre. Seguono altre due conferenze interattive in tedesco: la prima, il 3 novembre, dedicata all’arte e alla scienza del preparatore – o imbalsamatore - di un museo, con Peter Morass dei Tiroler Landesmuseen di Innsbruck; la seconda il 4 novembre, nella quale lo studioso di farfalle Peter Huemer svela interessanti particolari sul mondo delle falene, spiegandoci cosa ci dicono il loro colore e la loro forma e perché l’ecosistema ne ha bisogno. “L’orchestra di Einstein” è il titolo della lezione-spettacolo del divulgatore svizzero Giorgio Häusermann in programma il 5 novembre. Prendendo spunto dalla nota passione di Einstein per la musica, Häusermann guiderà il pubblico alla scoperta della fisica del suono, coinvolgendolo in divertenti esperimenti e in un vero e proprio concerto finale. Chiudono Kidscience 2017 gli ultimi due workshop: quello (in tedesco) sui pipistrelli dell’11 novembre, con la biologa Eva Ladurner, e quello del 12 novembre dedicato alla forza dell’aria, nel quale insieme al fisico dell’Università di Trento Giuliano Zendri sarà possibile capire, in modo partecipativo e creativo, come può un aeroplano volare in cielo pur pesando migliaia di chili.

Tutte le conferenze e i workshop si tengono alle ore 15 (a parte quello sugli origami, che inizia alle 14.30), durano al massimo un’ora e mezza e si svolgono in giorni liberi dall’impegno della scuola, o per via della settimana di vacanza scolastica o perché in programma di sabato e domenica. Le conferenze sono a ingresso libero e non serve iscriversi. Per partecipare ai workshop è invece obbligatoria l’iscrizione allo 0471 412964 (dal martedì al venerdì in orario 10-18) e bisogna pagare una quota di 5 euro. Il numero di posti è limitato.

Info: www.museonatura.it.

(USP)

Inizio pagina