News

Musei | 28.11.2017 | 14:40

Lunga notte dei musei di Bolzano il 1° dicembre

Venerdì 1° dicembre, dalle ore 16 all’una di notte, nove musei bolzanini offriranno un programma speciale a ingresso libero per la 16ma Lunga notte dei musei.

Il Museion, museo dIl Museion, museo d'arte moderna e contemporanea è una delle nove strutture museali protagoniste della Lunga Notte dei Musei 2017 (Foto: Musei/Luca Meneghel)

Nove musei e un concerto: venerdì 1° dicembre 2017 torna la Lunga notte dei musei di Bolzano. Questa edizione, la 16ma, sarà aperta da un grande concerto gratuito in piazza Walther, dove dalle ore 16 il gruppo The Homeless Band proporrà soul, rhythm and blues, funk e disco dance anni ’70. Parallelamente, sempre dalle ore 16 e fino all’una di notte nove musei bolzanini offriranno le porte aperte e un programma speciale ad ingresso libero per tutte le età e tutti i gusti.

Si potrà, per esempio, assistere a uno spettacolo di marionette con protagonisti Tristano e Isotta a Castel Roncolo, o ascoltare i giovani pianisti della Junior Jury del Concorso Busoni nel salone d’onore del Museo Mercantile. E, ancora, scoprire gli aspetti artistici del Monumento alla Vittoria e il percorso del Museo della scuola insieme agli Apprendisti Ciceroni del FAI (studentesse e studenti di Bolzano che vestono i panni delle guide), ammirare al Museo Civico l’antica stube del XIV secolo dove Pier Paolo Pasolini girò alcune scene del suo “Decamerone”, visitare le nuove mostre di Museion - che all’una di notte offrirà una spettacolare proiezione artistica sulla facciata mediale – e ascoltare le testimonianze di chi visse nella Casa Semirurale. Non mancherà la musica: al Museo Archeologico risuoneranno le originali melodie degli Opas Diandl, mentre il jazz e il pop classico degli Tschässpartie chiuderanno la serata del Museo di Scienze Naturali.

Fino alle ore 20, inoltre, saranno di scena diverse iniziative pensate per le famiglie e i bambini: le stazioni per sperimentare i materiali preistorici all’Archeologico, il chimico Andreas Korn-Müller, alias “Magic Andy”, con i suoi curiosi esperimenti al Museo di Scienze Naturali, i giochi del medioevo a Roncolo, il laboratorio del Museo della scuola per creare cartoline natalizie e tante altre attività ludiche, workshop e visite guidate speciali. “Quest’anno le proposte per le famiglie sono ancor più numerose del solito,” spiega l’assessore provinciale ai Musei Florian Mussner, “e offriranno un’occasione per conoscere i tesori dei musei vivendoli in prima persona. Quello di raggiungere famiglie e bambini con temi museali è un obiettivo che da tempo ci prefiggiamo,” continua. La Provincia sostiene l’edizione 2017 della Lunga notte dei musei di Bolzano tramite l’Azienda Musei provinciali. Altro sponsor è la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano.

Dei bus navetta gratuiti collegheranno Castel Roncolo, Museo della Scuola e Casa Semirurale al centro città. Le fermate si trovano in via Cassa di Risparmio (fermata dell’autobus), al parcheggio del castello, a Rencio/Museo della Scuola (raggiungibile anche con la linea urbana 8) e alla Casa Semirurale. Inoltre, il Mercatino di Natale offrirà l’apertura serale straordinaria fino alle ore 22.

Info: www.lunganotte.it e www.musei-altoadige.it, fb www.facebook.com/LangenachtLunganotte/

Materiale stampa (foto, testi, programma e altro) disponibile liberamente da questo link: https://1drv.ms/f/s!Ah0VyCg4pAy2kS2Sre43ysIVRV9I
Contatto stampa:
Igor Bianco, Ripartizione Musei, tel. 0471 416841, igor.bianco@provincia.bz.it

(USP)

  1. A Castel Roncolo durante la Lunga Notte dei Musei si riscopre il passato. Gioco della dama. (Foto: Musei/Peter Viehweider) [JPG 20 KB]
  2. Il logo della Lunga Notte dei Musei 2017 [JPG 20 KB]

Inizio pagina